Percorso 10 in Bicicletta: Alla scoperta di Legnaro e del borgo fluviale di Roncajette

Difficoltà: facile

Lunghezza: 14 chilometri circa

Tempo previsto: 1 ore e 30 minuti circa

L’itinerario si snoda tra i centri di Roncajette, Legnaro e Polverara. Seguendo argini e strade di campagna si potranno vedere alcune tra le più significative testimonianze architettoniche dell’area nord-occidentale della Saccisica.

5 bacchiglione (turismofluvialeveneto.it)

Pedalando lungo questo itinerario si ha la possibilità di scoprire diversi e pregevoli edifici religiosi, gentilizi e del mondo contadino tradizionale che contraddistinguono l’area della Saccisica. Partendo dal borgo di Roncajette si può visitare la chiesa arcipretale dedicata a San Fidenzio, dalla rigorosa facciata neoclassica. Poco lontano verso sud sorge un ampio edificio industriale: la grande cartiera. Chiusa definitivamente nel 1966, e a dispetto del glorioso passato industriale, la cartiera versa oggi in evidente stato di abbandono. Attraversato il ponte sul Bacchiglione, si prende la prima strada a sinistra verso Isola dell’Abbà, lasciando sulla destra la villa gentilizia dei nobili veneziani Priuli-Rezzonico. Giunti al centro di Legnaro, si potrà ammirare il grande e arioso complesso monastico dei monaci benedettini, sviluppatosi attorno alla caratteristica corte centrale. Notevoli e ancora ben visibili sono le testimonianze che attestano l’antica e duratura presenza dei monaci nelle zone rurali già a partire dal basso Medio Evo. Dirigendosi verso sud si giunge a Polverara, nota in particolare per il famoso pennuto che porta il nome del paese stesso. La gallina di Polverara, dal pittoresco piumaggio a ciuffo, è oggi riconosciuta persino dalla Comunità Europea come un esemplare tipico e raro. Dopo aver imboccato una stradina campestre, si percorre un lungo pezzo dell’argine del Fiumicello (da Polverara fino al Bacchiglione) incontrando lungo il tragitto il mulino Pincerato, oggetto di un recente restauro. Arrivati sul Bacchiglione si svolta a destra e si ritorna a Roncajette. Svoltando a sinistra, invece, si può fare una breve deviazione lungo l’argine per visitare la torre Colombara: unico resto che testimonia la presenza di un antico monastero olivetano di notevoli dimensioni, soppresso dalla Repubblica di Venezia alla fine del Settecento.

Da dove partire:

La partenza è prevista in prossimità della chiesa di San Fidenzio a Roncajette. Ci sono numerosi parcheggi nell’area e quindi non è difficile raggiungere il luogo con la propria auto. Una buona parte dell’itinerario si svolge in sicurezza sull’argine o su strade provviste di pista ciclabile. Si consiglia di fare attenzione solamente al tratto che da Polverara lungo il Fiumicello porta sull’argine del Bacchiglione. La strada comunque non è molto trafficata se non in particolari momenti della giornata.