Percorso 16 a cavallo: Il passo delle Fiorine e il bosco collinare

Difficoltà: intermedia

Lunghezza: 10,2 km (andata)

Tempo previsto: 3 ore circa (andata)

Il Passo delle Fiorine è una sella che separa il Monte della Madonna dal Monte Grande. Questa zona è una delle mete più visitate e frequentate dagli escursionisti nei Colli Euganei settentrionali. Il percorso a cavallo permette di giungere in cima al Monte Grande percorrendo un silenzioso e panoramico sentiero immerso nel fitto della boscaglia.

itinerario-16-1

L’itinerario si sviluppa dapprima lungo il percorso ciclabile dell’anello dei Colli Euganei nord; dopo un breve tratto su stradine secondarie, si prende la direzione del Monte Grande seguendo un sentiero che sale a zig zag all’interno di un bosco composto per la maggior parte da alberi di castagno e roverelle, fino ad arrivare al Passo delle Fiorine: da qui si può godere di un’ampia panoramica su una buona porzione della pianura circostante e su alcune delle vette vicine. La partenza è prevista dal Residence ai Celtis, vicino a Montemerlo. Non appena usciti dal cancello del Residence, si imbocca la pista ciclabile che costeggiando siepi, canali e campi presenta un ordinato e produttivo paesaggio agrario; si procede per circa un chilometro e mezzo. La quiete della passeggiata contrasta con la normale frenesia della pianura veneta e l’orditura regolare delle coltivazioni rende ancora più piacevole il tragitto. Finita la ciclabile, si giunge a un bivio in cui si prende la stradina sulla sinistra (via Costigliola Monticello), che presto diventa sterrata: serpeggiando tra vegetazione pioniera e case sparse, la stradina conduce al piccolo abitato di Monticello. Raggiunta la Trattoria di Monticelli, la si lascia a sinistra e si prosegue a destra lungo una strada asfaltata, via Bettone, dalla quale dopo circa 300 metri si stacca una strada forestale che porta al Monte della Madonna, dopo aver risalito il margine orientale del Monte Grande. Questo sentiero, che taglia il Monte Grande in direzione est-ovest, permette di ammirare l’altura in tutta la sua interezza. Una volta giunti sul crinale si passa a fianco della grande Stazione Metereologica, i cui radar sono visibili da molto lontano. La stazione, la cui presenza contrasta con la natura del folto bosco che ha accompagnato la passeggiata fino ad ora, è necessaria alle analisi e all’elaborazione dei dati per il Centro Meteo regionale di Teolo. Oltrepassata la stazione, il percorso inizia a scendere dolcemente verso il Passo delle Fiorine, dove l’Ente Parco dei Colli Euganei ha attrezzato un’area di sosta abbastanza ampia, provvista di panchine, tavolini e una fonte d’acqua potabile. In questo punto termina il percorso. Tuttavia chi fosse interessato, continuando sulla strada verso il Monte della Madonna, potrà raggiungere l’omonimo Santuario dedicato alla Beata Vergine Assunta, che dipende direttamente dall’Abbazia di Praglia: qui risiedono ancora oggi dei monaci benedettini provenienti dalla sede madre. Prima di arrivare al monastero, prendendo una stradina sulla sinistra si potrà raggiungere inoltre la Chiesa di Sant’Antonio Abate, che sorge accanto a una grotta naturale al cui interno si trova una delle sorgenti d’acqua più elevate dei Colli Euganei.

Da dove partire: Il percorso si può fare autonomamente, con il proprio cavallo o prendendo a noleggio dei cavalli presso il Residence ai Celtis, che normalmente effettua passeggiate guidate lungo diversi sentieri dei Colli Euganei. Per informazioni visitare il sito www.aiceltis.it o contattare il numero 349 1970832.