Percorso 13 in barca tradizionale a remi: Vogare ‘alla veneta’ tra antichi porti fluviali e corti benedettine

Difficoltà: intermedia

Lunghezza: 8 chilometri circa

Tempo previsto: 4 ore circa

Il percorso permette di navigare uno dei più significativi tratti fluviali del Bacchiglione con la tradizionale tecnica della ‘voga alla veneta’, a bordo di tipiche imbarcazioni a remi in legno. Si ripercorre lo storico tratto che mette in comunicazione Padova e i colli Euganei con la laguna di Venezia.

5 NAVIGAZIONE LUNGO I CANALI E RII DELLA SACCISICA 1 (Archivio Centro Int.le Civiltà dell'Acqua)

Partendo da Pontelongo, a favore di corrente si raggiunge Correzzola, area di operosi insediamenti monastici che hanno scritto la storia dell’economia agraria e della sicurezza idraulica del territorio fin dall’alto Medio Evo. Dopo l’opportuna visita dell’area benedettina, si risale il Bacchiglione controcorrente fino a Pontelongo. L’antica vocazione commerciale del tratto fluviale tra Pontelongo e Correzzola è ancor oggi testimoniata dal famoso zuccherificio di Pontelongo, che si protende con il suo sistema logistico fino a lambire la storica via d’acqua, indispensabile per il trasporto di materie prime e prodotti lavorati a mezzo di agili barconi. Il medesimo tratto fluviale ha dato origine, almeno sei secoli prima, all’abbazia benedettina di Correzzola, la cui attività è stata assolutamente determinante per la sicurezza idraulica della zona e per innalzare gli standard di vita degli abitanti, grazie a produzioni agricole di qualità supportate da rigorosi studi agronomici. Un’eredità giunta sino ai nostri giorni grazie all’attivo centro di Agripolis, che non a caso trova sede  presso l’antica abbazia benedettina di Legnaro. Il percorso di andata e ritorno, grazie al particolare mezzo di trasporto adottato, permette di rivivere le sensazioni di commercianti, soldati, barcaioli o semplici passeggeri che in ogni epoca hanno solcato il Bacchiglione. La pratica della voga ‘alla veneta’, sotto la guida di un pòpe, regalerà una diversa percezione del tempo: un’esperienza unica e suggestiva, in grado di restituire ‘lentezza’ anche al viaggiatore più frettoloso. L’escursione in barca avviene su prenotazione: sono disponibili diverse imbarcazioni tipiche a remi, proprie della tradizione di voga alla veneta. A pochi chilometri da Pontelongo merita una visita Candiana, per la sua splendida abbazia benedettina. L’importanza del sito è testimoniata dall’imponente monastero e dal duomo, dedicato a San Michele Arcangelo: è chiamato ‘cattedrale di campagna’ per la sua suggestiva maestosità.

Da dove partire:

L’imbarco è previsto da Pontelongo presso l’attracco fluviale poco lontano da villa Foscarini-Erizzo. Lo sbarco a Correzzola viene fatto presso l’attracco ‘al ponte’, sull’argine retrostante la corte benedettina. È possibile estendere la navigazione fino all’attracco ‘porto Pedocco’, qualche centinaia di metri a valle, per visitare l’interessante area ripariale di un’antica farmacia. In caso di condizioni meteo avverse è possibile modificare il programma. Per informazioni e prenotazioni: tel. +39 348 7077807; e-mail: info@amissidelpiovego.it